COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

cover montelupo informaIn distribuzione entro la prima settimana di settembre

mmabA settembre incontriamoci al MMAB: si parte il 5 e il 12 con due eventi tutti da scoprire

La ceramica di Montelupo vola a Bruxelles

L’associazione italiana città della Ceramica ha organizzato “Grand Tour, alla scoperta della Ceramica Classica Italiana” in occasione del semestre italiano di Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea

La ceramica italiana si presenta all’Europa e lo fa in grande stile con un’esposizione organizzata proprio in occasione del semestre italiano di Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea.

L'Associazione italiana Città della Ceramica (AiCC) dal 3 al 18 dicembre presenterà la mostra “GRAND TOUR – alla scoperta della ceramica classica italiana” presso il Comitato delle Regioni a Bruxelles.

L’esposizione, a cura di Jean Blanchaert e Viola Emaldi, presenta una selezione di ceramiche di gusto tradizionale scelte dalla collezione di rappresentanza di AiCC, composta da 34 città italiane di antica tradizione ceramica; fra cui anche Montelupo Fiorentino.

AiCC porta, in questo modo, nel cuore di una importante Istituzione Europea la storia artistica della ceramica italiana: “Grand Tour”, infatti, offre al pubblico una raccolta di opere uniche realizzate a mano secondo i principi stilistici e formali dell'artigianato artistico di antica memoria.
La mostra è composta principalmente da riedizioni di pezzi storici o produzioni ispirate al gusto tradizionale, da oggetti di uso comune ad altri puramente decorativi. Dall'Arcaico al tardo Medioevo, dal Rinascimento al Settecento, dal Neoclassico al Liberty, dal Decò fino all'influsso del Design.

Un racconto italico sviluppato nelle forme e nei segni caratteristici delle sensibilità artistiche dei maestri ceramisti italiani, attraverso un progetto che ha il merito di promuovere la riscoperta e la conservazione del patrimonio artigianale e artistico tanto antico quanto contemporaneo.

L'AiCC da oltre quindici anni persegue con efficacia gli scopi che spaziano dalla tutela alla promozione, alla valorizzazione delle produzioni quanto all'affermazione dell'originalità della cultura della ceramica italiana. Tra i suoi importanti risultati ha contribuito alla nascita, in altre nazioni europee, di ulteriori associazioni delle città della ceramica: oggi sono attive in Europa AfCC in Francia che raccoglie 22 città, AeCC in Spagna con 29 soci e la ArCC in Romania con 12 adesioni ed assieme hanno costituito un Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) "Città della Ceramica" (AEuCC).

«L’associazione italiana città della ceramica costituisce per tutti i comuni aderenti un’importante opportunità; una carta da giocare per far conoscere la produzione italiana all’estero. Solamente facendo sistema e promuovendo la nostra ceramica in modo unitario, pur mantenendo le peculiarità delle singole manifatture, possiamo pensare di avere visibilità e penetrare i mercati esteri. L’esposizione “Grand Tour” è un chiaro esempio delle possibilità che abbiamo se tutte le città di antica tradizione ceramica si muovono in maniera unitaria. Questa iniziativa è anche un’occasione per costruire e rafforzare legami internazionali, per questa ragione domani volerò a Bruxelles in rappresentanza del comune di Montelupo e della sua ceramica», afferma il sindaco di Montelupo Fiorentino, Paolo Masetti



Foto & video