COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Consiglio comunale: il 27 novembre la discussione dei 35 punti all’ordine del giorno si è svolta in un clima di confronto serrato, ma sereno fra maggioranza e opposizione

Categoria: Notizie
Creato Martedì, 02 Dicembre 2014 14:43
Ultima modifica il Martedì, 02 Dicembre 2014 14:43

Da segnalare la convergenza fra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle su una Mozione incentrata sul contrasto alla diffusione delle sale slot, VLT e slot machine

Quello dello scorso 27 novembre è stato un consiglio animato e denso di argomenti.

I consiglieri hanno esaminato 35 punti all’ordine del giorno riguardanti le materie più disparate:

dall’assestamento di bilancio alla cassa di espansione per poi passare ad esaminare mozioni, interrogazioni e interpellanze proposte dai diversi gruppi consiliari.

Lavoro, destinazione dell’otto x mille ad opere di edilizia scolastica, problemi di viabilità e interventi di riqualificazione urbana, trascrizione dei matrimoni fra persone dello stesso sesso, contrasto alla ludopatia: sono solo alcuni dei tanti temi affrontati.

«Devo dire che i lavori del Consiglio Comunale, per quanto impegnativi, si sono svolti in un clima di pacato scambio di opinioni, per questa ragione desidero ringraziare sia maggioranza che opposizione. Credo che un atteggiamento di confronto costruttivo sia proficuo per tutti e soprattutto per la nostra città. Lo scorso 27 novembre abbiamo avuto modo di affrontare in maniera concreta tante questioni relative a Montelupo.

Non solo, altre questioni sono state approfondite dagli uffici in relazione ad alcune interrogazioni presentate dal gruppo Insieme per Montelupo, con richiesta di risposta scritta e che quindi non figurano nell’ordine del giorno del Consiglio», afferma il sindaco Paolo Masetti.

In taluni casi maggioranza e alcuni partiti di opposizione hanno anche trovato elementi di convergenza, come accaduto per l’ordine del giorno relativo alla ludopatia e alle slot machine.

Il documento votato sia da Movimento 5 Stelle, sia da Partito Democratico impegna sindaco e giunta a promuovere una serie di azioni volte a limitare la diffusione del gioco d’azzardo e delle macchinette elettroniche.

Fra queste azioni: il divieto nelle strutture comunali date in concessione (circoli sportivi, bar, circoli ricreativi ecc.) di qualunque forma di pratica di gioco d’azzardo, l’installazione e la presenza di macchine per il gioco d’azzardo elettronico; la sottoscrizione di un codice etico con associazioni e società; la collocazione di eventuali sale da gioco in luoghi lontani da punti di ritrovo di bambini e giovani o strutture pubbliche; la predisposizione di attività di formazione in collaborazione con l’azienda sanitaria; la sottoscrizione del “Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo” promosso dalla Scuola delle Buone Pratiche di Terre di mezzo e da Legautonomie.

Fra i punti all’ordine del giorno ha trovato un consenso unanime anche la mozione presentata dal gruppo consiliare “Monteluponelcuore” dal titolo “Istituzione di un premio annuale per gli sportivi montelupini più meritevoli”.

Tutti i consiglieri hanno condiviso la necessità di valorizzare ogni forma di sport nelle giovani generazioni, non solo come attività fisica fine a se stessa ma anche come disciplina di vita e di strumento di positive relazioni sociali e comportamentali e hanno ritenuto che l’istituzione di un premio annuale per sportivi meritevoli possa contribuire a creare interesse nei confronti delle diverse discipline.