COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Cinema Risorti quale futuro?

Categoria: Notizie
Creato Venerdì, 25 Luglio 2014 07:17
Ultima modifica il Venerdì, 25 Luglio 2014 07:17

La riqualificazione dell’area occupata dall’ex cinema è un tassello fondamentale nel piano di valorizzazione del centro cittadino

Cimelio di un tempo che fu. Il cinema teatro Risorti è stato un punto di riferimento della vita culturale di Montelupo nell’immediato dopoguerra, ha poi avuto la funzione prevalente di Cinema fin dai primi anni Sessanta.
Il comune di Montelupo Fiorentino ha acquistato il 50% dell’immobile del 2000 ed ha ricevuto in donazione l’altra metà nel 2009. Per alcuni anni la struttura è stata usata dall’amministrazione come centro espositivo e sede di incontri e convegni, fino a circa 4 anni fa.
Il passare degli anni  ed intemperie hanno danneggiato irrimediabilmente la struttura al punto che il 19 maggio del 2013 un’ importante porzione di copertura dell’edificio è crollata in corrispondenza di una capriata cadendo all’interno dell’edificio stesso.
    Le cause del crollo sono state addebitate a infiltrazioni di acqua avvenute durante un violento temporale, con grandine e forte vento, in corso in quelle ore su Montelupo Fiorentino.

Attualmente l’edificio, pur in sicurezza, necessita di interventi strutturali a breve tempo.

L’amministrazione comunale ritiene la riqualificazione dell’area Risorti un elemento centrale nella strategia di recupero e valorizzazione del Centro Storico e pertanto proseguirà nella realizzazione del progetto approvato in fase preliminare dalla precedente Giunta nel marzo 2014.

risorti1In sostanza il progetto prevede la creazione di uno spazio pubblico, una piazzetta semi coperta che possa diventare un punto di incontro per i cittadini.
In pratica le azioni previste sono:
 - realizzare  un percorso pedonale tra via Sinibaldi e Corso Garibaldi
-  smantellare le strutture fatiscenti, lasciando le parti strettamente necessarie
-  creare al posto della platea del teatro  un’area da poter essere utilizzata per mostre e incontri
-  dotare di bagni a servizio del centro storico.

Nel bilancio 2014 sono stati previsti 180.000 per l’avvio dei lavori, le restanti risorse economiche dovranno essere previste nel bilancio 2015.

«Molto è stato fatto per recuperare e riqualificare il centro storico, ma per completare il quadro rimane ora da intervenire sui locali che ospitavano il Cinema Risorti. Abbiamo scelto di non creare ulteriori costruzioni in centro, ma spazi pubblici di ritrovo e aggregazione con tanto di area a verde e servizi pubblici.
Il nostro centro storico necessita di uno slancio, di uno stimolo per attirare un maggior numero di persone. Il recupero dell’area Risorti ha questo scopo e si integra con le altre iniziative di rilancio che andremo ad attuare a breve», afferma il sindaco Paolo Masetti

Oltre agli interventi strutturali il rilancio del centro storico prevede azioni volte ad attirare nuovi esercenti anche attraverso agevolazioni di carattere economico e fiscale e che rientrano in un piano organico che  sarà presentato nel mese di settembre